Codice Ateco per Avvocato: scegli quello giusto

di Antonella Salzarulo
codice ateco per avvocato

Hai superato l’Esame di Stato e vuoi aprire la tua Partita Iva da Avvocato? Conosci già il Codice Ateco giusto per la tua professione? Scopriamo insieme come impostare la tua attività e quante tasse pagherai con il Regime Forfettario!

La figura professionale dell’Avvocato è sicuramente una delle più diffuse. Non a caso, si tratta di un profilo sempre molto richiesto sul mercato e che garantisce diverse opportunità di lavoro. Sicuramente per svolgere in modo corretto l’attività di Avvocato è importante utilizzare il giusto Codice Ateco, ma procediamo per gradi! Una volta conseguita la Laurea in Giurisprudenza e superato l’esame di abilitazione, puoi finalmente iscriverti all’Albo degli Avvocati. A tal proposito ti consigliamo di rivolgerti al tuo Ordine territoriale in modo da avere informazioni precise sui costi e sulle modalità per l’iscrizione all’Albo.

Per poter esercitare la tua professione non avrai bisogno di ulteriori licenze né di iscriverti alla Camera di Commercio. L’abilitazione conseguita con l’esame di Stato infatti, è di per sé sufficiente ad avviare la tua attività. Gli unici aspetti di cui devi occuparti sono:

  • apertura della Partita Iva;
  • iscrizione alla Cassa Forense;
  • assicurazione professionale.

Leggi di più: Aprire Partita Iva da Avvocato: costi e adempimenti

Qual è il Codice Ateco giusto se voglio fare l’Avvocato?

Secondo l’ISTAT il Codice Ateco corretto per esercitare la professione di Avvocato è il 69.10.10, inquadrato come “Attività degli studi legali”. Questo Codice Ateco ti permetterà di svolgere le seguenti attività:

  • Difesa degli interessi di una parte nei confronti di un’altra parte effettuata da (o sotto la direzione di) persone abilitate ad esercitare la professione forense, innanzi a un tribunale o altro organo giudiziario, e in particolare: l’assistenza e rappresentanza nei processi civili, l’assistenza e rappresentanza nei processi penali, l’assistenza e rappresentanza in materia di controversie del lavoro;
  • Attività di consulenza giuridica e legale.

Coefficiente di redditività per Avvocato in Regime Forfettario

Se, su consiglio del tuo Commercialista, hai deciso di godere dei vantaggi del Regime Forfettario per la tua Partita Iva, devi sapere che il coefficiente di redditività corrispondente al tuo Codice Ateco è il 78%. Cosa vuol dire? Questo concetto è tipico del Regime Forfettario e rappresenta la percentuale da applicare al fatturato totale per calcolare il reddito imponibile. In questo modo potrai calcolare anche tasse e contributi che dovrai eventualmente versare.

Leggi di più: Contributi Cassa Forense: adempimenti e scadenze

Per avere una idea più precisa di come stimare le tasse e i contributi derivanti dal tuo fatturato, ti consiglio di leggere l’articolo del blog Regime Forfettario e Coefficienti di Redditività. Puoi trovare invece un foglio di calcolo semplicissimo e rapido da utilizzare al link in basso. Questo ti aiuterà a capire meglio cosa succede ai tuoi compensi. Noterai come il carico fiscale è molto ridotto con il Regime Forfettario!

Calcolo Tasse Regime Forfettario: CALCOLA CON ESATTEZZA LE TASSE IN 5 MINUTI!

Ricorda che se vuoi aprire e gestire online la tua Partita Iva, non devi fare altro che candidarti sul nostro sito per trovare un Commercialista online dedicato ed esperto sul tuo caso!

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più