Aprire Partita IVA da Grafico Freelance: costi e modalità

di Francesco Aquilino
aprire partita iva da grafico

Vuoi lavorare come Grafico Freelance? L’occhio e la tecnica sono fondamentali ma non sono tutto. Non hai idea di come avviare un’attività tutta tua? Tasse, contributi, commercialisti… Può sembrarti un incubo ma non è così: ti bastano poche dritte per gestire tutto nel migliore dei modi!

Hai svolto un percorso di formazione da Grafico e vuoi lanciarti nel mondo del lavoro? Conosci tutti i segreti di Photoshop, InDesign, Illustrator e vuoi avviare un’attività tutta tua? Aprire la Partita IVA sarà indispensabile se vuoi fare di questa attività fisica la tua professione. Per aprire partita IVA da Grafico Freelance hai certamente bisogno di un gusto estetico molto spiccato oltre che delle competenze tecniche. Ma attenzione: se hai deciso di seguire questa strada dovrai riuscire a muoverti tra tasse e contributi. Non sai da dove partire? Non temere! Scopriamo insieme come aprire e gestire una Partita Iva da Graphic Designer.

Come faccio ad aprire una Partita Iva da Grafico Freelance?

La figura del Graphic Designer è ad oggi una figura professionale molto ricercata. Ciò soprattutto a seguito della rivoluzione social che ha cambiato radicalmente il modo di comunicare anche per categorie di imprese e professionisti che in passato sono state spesso lontane da un marketing spiccatamente visivo, grafico e fotografico. Per non tralasciare nessuna opportunità di lavoro, dovrai procedere all’apertura della Partita Iva. In questo modo potrai gestire in piena autonomia la tua attività, moltiplicando le tue opportunità di guadagno. L’apertura della Partita Iva è un passaggio fondamentale se vuoi sviluppare un’attività di successo. Essa ti garantisce inoltre costi inferiori rispetto al ricorso alla prestazione occasionale. Ricorda inoltre che con la prestazione occasionale non puoi pubblicizzare la tua attività in alcun modo… Nemmeno con un biglietto da visita!

Leggi di più: Prestazione d’opera occasionale e lavoro autonomo

Per fortuna oggi le norme fiscali vengono incontro a chi vuole avviare una nuova attività rendendo sostenibile l’apertura di una Partita Iva da Grafico Freelance. E questo anche grazie all’introduzione del Regime Forfettario. Per aprire la tua Partita Iva da Graphic Designer sarà necessario compilare e inviare all’Agenzia delle Entrate il Modello AA9/12. Per farlo hai due strade:

  • recarti personalmente all’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate;
  • rivolgerti a un Commercialista o a un Caf che inoltrerà la richiesta telematicamente.

Entrambe le soluzioni sono corrette. In ogni caso rivolgendoti ad un commercialista eviterai errori, anche banali, che potrebbero costarti sanzioni pesanti, come ad esempio la scelta di un Codice Ateco errato.

Leggi di più: Codice Ateco per Grafico Freelance: scegli quello giusto

Quanto costa aprire la Partita Iva?

La preparazione tecnica è fondamentale per far crescere la tua attività da Grafico Freelance, ma come saprai non esistono requisiti professionali per poter iniziare a lavorare e a guadagnare. Come tutte le attività svolte professionalmente, anche quella del Graphic Designer non prevede l’iscrizione alla Camera di Commercio. Ciò vuol dire che non dovrai pagare bolli e diritti che sono previsti per le imprese, di piccole e grandi dimensioni. Aprire la tua Partita IVA dunque sarà del tutto gratuito: l’unico adempimento dovuto è la richiesta del numero di Partita Iva all’Agenzia delle Entrate, mediante una delle due opzioni viste sopra.

Calcolo Tasse Regime Forfettario: CALCOLA CON ESATTEZZA LE TASSE IN 5 MINUTI!

Iscrizione all’INPS e contributi previdenziali

Una volta aperta la tua Partita Iva da Grafico Freelance, dovrai procedere all’iscrizione alla Gestione Separata INPS. I contributi da versare saranno calcolati proporzionalmente al tuo reddito. Potrai quindi procedere all’iscrizione in uno dei seguenti modi:

Anche in questo caso è consigliabile farsi seguire da un Commercialista, in modo da evitare di commettere banali errori. Egli potrà inoltre assisterti nel versamento dei contributi, che avviene tramite modello F24.

Leggi di più: Gestione Separata INPS Aliquote 2020

Ricorda invece che se vuoi aprire e gestire online la tua Partita Iva, non devi fare altro che candidarti sul nostro sito per trovare un Commercialista online dedicato ed esperto sul tuo caso!

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più