Bonus 200 euro Autonomi: non ci sarà click day

di Francesco Aquilino
Bonus 200 euro Autonomi

Importanti novità in merito al Bonus 200 euro destinato ai lavoratori autonomi. L’annunciato click day non ci sarà. Più tempo per accedere all’incentivo. Il quadro completo dei requisiti e delle date a cui fare attenzione.

Sono in tanti ad attendere il Bonus di 200 euro destinato ai lavoratori autonomi (di cui all’articolo 33 del D.L. 50/2020). Introdotto a maggio come per altre categorie di lavoratori, l’incentivo resta ad oggi ancora in stand-by. Ma negli ultimi giorni sono giunte finalmente importanti novità.

Ormai da tempo era stata annunciata l’erogazione del beneficio per mezzo di un click day. In questo modo solo i più veloci, dunque, avrebbero ottenuto l’erogazione. Tuttavia l’Adepp, Associazione degli enti di previdenza privati, ha di recente comunicato che l’annunciato click day non avrà luogo. Nessuna corsa, dunque, e più tempo per tutti i beneficiari individuati dal decreto attuativo. Questo in quanto la dotazione finanziaria destinata alla misura dal Governo è capiente al punto da consentirne l’accesso a tutti gli aventi diritto.

Approfondiamo di seguito il contenuto del comunicato dell’Adepp, i requisiti di accesso e le scadenze a cui prestare attenzione.

Leggi di più: Bonus 200 euro Inps: come fare la domanda online

Bonus 200 euro per i lavoratori autonomi: il comunicato dell’Adepp

Nel corso dell’incontro tecnico tenutosi tra i rappresentanti delle Casse di previdenza private e dell’Inps si è giunti a definire le tempistiche che saranno osservate per l’attribuzione del beneficio agli aventi diritto. Per definire con precisione il termine a partire dal quale sarà possibile presentare le domande di accesso, però, bisogna attendere la pubblicazione del decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale. Infatti, bollinato dal Ministero del Lavoro in data 10 agosto 2022 e ottenuto il concerto da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze in data 19 agosto 2022, il decreto è ora in attesa della registrazione da parte della Corte dei Conti. Solo in seguito potrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Dal comunicato dell’Adepp emerge in ogni caso che l’avvio della presentazione delle domande da parte degli iscritti potrà avvenire, per esigenze tecniche, trascorsi due giorni dalla pubblicazione del Decreto in G.U., ma comunque non prima del 20 Settembre 2022.

È stata poi individuata la data perentoria entro la quale richiedere l’accesso al bonus. Il termine ultimo per presentare la domanda di accesso al bonus 200 euro destinato ai lavoratori autonomi è fissato al 30 novembre 2022, in corrispondenza con la scadenza per l’invio telematico delle dichiarazioni dei redditi. In questo modo i beneficiari potranno effettuare l’autodichiarazione sul possesso del requisito del reddito con maggiore consapevolezza.

Leggi di più: Decreto Aiuti Gazzetta Ufficiale: pdf e indice degli articoli

I requisiti di accesso al Bonus

Fatto il quadro sulle importanti novità e sulle scadenze, facciamo un rapido riepilogo dei requisiti di accesso al bonus 200 euro destinato ai lavoratori autonomi.

Il bonus spetta ai lavoratori autonomi e professionisti iscritti all’Inps o agli enti di previdenza privati. Il requisito principale è quello reddituale, in base al quale è necessario aver percepito nel 2021 un reddito non superiore a 35.000 euro.

I beneficiari devono essere già iscritti alle sopra indicate gestioni previdenziali al 18 maggio 2022, con partita IVA attiva e attività lavorativa avviata entro la medesima data.

Al 18 maggio 2022 è necessario anche aver effettuato almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità, con competenza a decorrere dall’anno 2020. Tale requisito non si applica ai contribuenti nuovi iscritti per i quali non risultano scadenze ordinarie di pagamento entro la stessa data.

Sono in ogni caso esclusi i percettori delle prestazioni di cui agli articoli 31 e 32 del D.L. 17 maggio 2022, n. 50. Si tratta del bonus 200 euro destinato a dipendenti ed altre categorie di lavoratori (titolari di co.co.co., stagionali, lavoratori dello spettacolo, occasionali e incaricati delle vendite a domicilio).

Bonus 200 euro Autonomi

Bonus 200 euro per i lavoratori autonomi: altre indicazioni sulla domanda

Come detto in precedenza, le domande andranno presentate non prima del 20 settembre 2022 ed entro il 30 novembre 2022. Non conterà l’ordine di arrivo delle stesse.

L’istanza deve essere presentata all’ente di previdenza a cui il lavoratore autonomo è iscritto. In caso di doppia iscrizione all’Inps e ad altro ente di previdenza, l’istanza dovrà essere presentata solo all’Inps.

L’istanza deve essere corredata da copia fotostatica del documento di identità e dalla dichiarazione del lavoratore interessato, rilasciata ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 sotto la propria responsabilità e attestante il possesso dei requisiti.

Leggi di più: Esonero contributivo e indicazione in Modello Redditi 2022

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più