Sismabonus Acquisti 2022: il punto fra conferme e novità

di Alessandro De Adamo
Sismabonus Acquisti 2022

Analisi interessante sulla disciplina del Sismabonus Acquisti per il 2022. Si tratta di un’opportunità spesso dimenticata e sottovalutata. Ecco soggetti e benefici legati a questa agevolazione. Proroghe e novità nella Legge di Bilancio 2022.

Il Sismabonus Acquisti 2022 rappresenta un’importante opportunità per le imprese edili. Parliamo di un incentivo tuttora poco sfruttato, anch’esso interessato dalle previsioni normative contenute nella Legge di Bilancio 2022. Ricordo che la norma di riferimento per il Sismabonus Acquisti è il D.L. 63/2013. L’articolo 16, al Comma 1-septies, prima della Legge di Bilancio 2022, disponeva l’applicazione di una detrazione pari al:

  • 75%, fino ad un massimo di euro 96.000 di spesa, per i soggetti diversi dalle persone fisiche che hanno acquistato unità immobiliari residenziali realizzate a seguito di una preventiva demolizione e con miglioramento di una classe sismica rispetto all’edificio preesistente dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021;
  • 85%, fino ad un massimo di euro 96.000 di spesa, per i soggetti diversi dalle persone fisiche che hanno acquistato unità immobiliari residenziali realizzate a seguito di una preventiva demolizione e con miglioramento di due classi sismiche rispetto all’edificio preesistente dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021;
  • 110%, fino ad un massimo di euro 96.000 di spesa, per le persone fisiche che acquistano unità immobiliari ad uso abitativo realizzate a seguito di una preventiva demolizione e con miglioramento sismico rispetto all’edificio preesistente, indipendentemente dalla classe sismica raggiunta, dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 (termine prorogato dall’articolo 1 della Legge di Bilancio 2021).

Leggi di più: Legge di Bilancio 2022 in Gazzetta Ufficiale: scarica il PDF

Sismabonus Acquisti 2022: la proroga introdotta dalla Legge di Bilancio

Dal combinato disposto

  • del Comma 29, lett. a), e
  • del Comma 37, lett. b), n. 1

della Legge di Bilancio 2022 (Legge 30 dicembre 2021, n. 234), disponiamo di due sicurezze:

  1. il Sismabonus Acquisti è prorogato fino al 31/12/2024 (in termini di detrazione d’imposta);
  2. il Sismabonus Acquisti 75% ed 85% può essere oggetto di cessione del credito o di sconto in fattura fino al 31/12/2024, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione nella Dichiarazione dei Redditi del beneficiario.

Leggi di più: Asseverazioni Sismabonus Acquisti: la guida completa

Sismabonus Acquisti 2022

Super Sisma Bonus Acquisti 110%: nessuna proroga

Ricordo che prima della Legge di Bilancio 2022, l’art. 119, Comma 4 del D.L. 34/2020 disponeva che

per gli interventi di cui ai Commi da 1-bis a 1-septies dell’articolo 16 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, laliquota delle detrazioni spettanti è elevata al 110 per cento per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022.

Fermo restando che questa disposizione è rimasta immutata, occorre analizzare nel dettaglio come sono state disposte le nuove proroghe dal legislatore.

Le nuove proroghe relative al Superbonus 110% sono state tutte inserite nei nuovi Comma 8-bis, 8-ter e 8-quater dell’art. 119 D.L. 34/2020. Leggendo infatti nel dettaglio i predetti Commi questi parlano di proroghe “per interventi effettuati” da

  • condomini;
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, anche con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche.

Letteralmente,

  • siccome l’articolo 16, Comma 1-septies del D.L. 63/2013 prevede che uno dei requisiti sostanziali per la fruizione della detrazione è che l’intervento sia eseguito dall’impresa di costruzione/ristrutturazione che provvede alla vendita degli appartamenti entro 30 mesi dalla data di conclusione dei lavori (termine prorogato dal D.L. 77/2021);
  • viceversa, l’articolo 119, Commi 8-bis, 8-ter e 8-quater del D.L. 34/2020 prevede che uno dei requisiti sostanziali per la fruizione della detrazione maggiorata al 110% oltre la data del 30/06/2022, è che l’intervento sia effettuato dal condominio o dalle persone fisiche;

allora la conseguenza è che il Super Sismabonus Acquisti 110% non può godere di alcuna proroga oltre il 30/06/2022.

Essendo certamente questa un’interpretazione di una norma alquanto lacunosa, presto vi saranno maggiori chiarimenti dettati dalla prassi.

Leggi di più: Bonus Edilizia 2022: le novità nella Legge di Bilancio

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più