Dichiarazione dei Redditi 2020: la Guida completa

di Michele Aquilino
dichiarazione dei redditi 2020

Cos’è la Dichiarazione dei Redditi? Quando si fa? Quali sono le scadenze ed i costi? Se ti sei già fatto queste domande, sei nel posto giusto per trovare le risposte. La Dichiarazione dei Redditi è un adempimento molto importante, per questo bisogna comprendere gli elementi essenziali.

La Dichiarazione dei Redditi ogni anno è oggetto di discussioni e cambiamenti. Per questa ragione bisogna aggiornarsi continuamente. Il 2020 è l’anno dei cambiamenti fiscali, infatti, sono state introdotte e modificate numerose norme fiscali. Prima di conoscere le novità, andiamo a capire quali sono gli elementi di base da conoscere per la Dichiarazione dei Redditi 2020!

Cos’è la Dichiarazione dei Redditi?

É un documento contabile attraverso il quale il contribuente comunica al Fisco il proprio reddito. Il contribuente, con questo documento, calcola le imposte da versare a partire dalla base imponibile e delle aliquote fiscali.

Essa non ha più il nome di Unico, ma si chiama Modello Redditi e si distingue a seconda che sia rivolto a:

  • Persone Fisiche (ex 740);
  • Società di Persone (ex 750);
  • Società di Capitali (ex 760).

Leggi di più: Dichiarazione dei Redditi 2020 in Regime Forfettario

Le persone fisiche non titolari di partita IVA devono compilare il modello 730.

Chi deve presentare la Dichiarazione dei Redditi 2020?

Devono presentare la dichiarazione tutti i soggetti che, nel periodo di imposta, hanno percepito redditi imponibili. Imprenditori e liberi professionisti, tuttavia, hanno l’obbligo di presentarla anche nel caso in cui non abbiano percepito redditi o sono in perdita.

Altri soggetti che sono obbligati a presentarla sono:

  • eredi;
  • tutori;
  • rappresentanti legali di minori e/o di soggetti incapaci di intendere e di volere.

Chi deve presentare il modello 730?

Il  modello 730 è utilizzato dai contribuenti che devono dichiarare solo i redditi derivanti da:

  • pensione o lavoro dipendente;
  • terreni e fabbricati;
  • capitale;
  • redditi diversi, per i quali non è prevista la partita IVA;
  • redditi a tassazione separata.

Non può invece utilizzare tale modello:

  • chi è in possesso di Partita Iva;
  • i contribuenti residenti in uno stato diverso dall’Italia;
  • in generale, tutti coloro i cui datori di lavoro non sono tenuti a versare le ritenute d’acconto (ad esempio giardinieri e colf).

Leggi di più: 730 precompilato 2020: la Guida completa

Soggetti esonerati dal presentare la Dichiarazione

In generale sono esonerate dalla dichiarazione tutte le persone che non abbiano redditi tassabili o che abbiano soltanto redditi tassati alla fonte (il pensionato o il lavoratore dipendente).

Con particolar riguardo sono esonerati dal presentare la Dichiarazione:

  • coloro che percepiscono reddito dipendente da un unico soggetto;
  • i titolari di più redditi dipendenti, qualora il datore di lavoro abbia già provveduto al conguaglio fiscale, cioè a quell’operazione di ricalcolo dell’imposta dovuta sull’intero reddito di lavoro dipendente percepito nell’anno;
  • i lavoratori dipendenti o assimilati per 365 giorni, con reddito complessivo non superiore a € 8.000;
  • i titolari di reddito da pensione per 365 giorni, con reddito complessivo non superiore a € 8.000;
  • coloro che percepiscono solo reddito da lavoro dipendente e reddito della casa di abitazione;
  • i titolari di solo reddito derivante dalla casa di abitazione e pertinenze;
  • i percettori di soli redditi da terreni e fabbricati, complessivamente inferiori a € 500,00;
  • i titolari di soli redditi di terreni e fabbricati non locati, e già soggetti all’IMU;
  • i soggetti titolari di soli redditi esenti (pensioni di invalidità, di guerra, talune borse di studio);
  • i titolari di redditi tassati alla fonte (interessi su BOT e altri titoli);
  • tutti coloro la cui imposta sia inferiore ad € 10,33 e non siano obbligati alle scritture contabili.

Presentazione della Dichiarazione dei Redditi 2020

Ormai la Dichiarazione dei Redditi può essere inoltrata solo per via telematica. A tal fine, può essere inviata direttamente dal soggetto interessato, o attraverso intermediari fiscali abilitati che possono essere:

  • Commercialisti;
  • Consulenti del lavoro;
  • Caf, ecc.

Le scadenze per la presentazione della Dichiarazione dei Redditi 2020, invece, sono le seguenti:

  • il 30 settembre 2020 per il 730;
  • il 30 novembre 2020 per i Modelli Redditi Persone Fisiche, Società di Persone e Società di Capitali.

Ricorda che se vuoi aprire e gestire online la tua Partita Iva, non devi fare altro che candidarti sul nostro sito per trovare un Commercialista online dedicato ed esperto sul tuo caso!

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più