Dichiarativi 2022: pubblicate le bozze di modelli e istruzioni

di Francesco Aquilino
dichiarativi 2022

L’Agenzia delle Entrate anticipa il contenuto dei dichiarativi 2022. Scopri le novità introdotte e scarica la bozza di modelli e istruzioni. Dichiarazione Iva 2022. Modello 730 2022. Modello 770 2022. CU 2022.

Scaduti lo scorso 30 novembre i termini per l’invio degli ultimi dichiarativi del 2021, l’Agenzia delle Entrate è già proiettata all’anno nuovo. Infatti, il 23 dicembre 2021, l’Agenzia ha pubblicato le prime bozze dei modelli e delle istruzioni di alcuni dei dichiarativi 2022, riferiti dunque all’anno d’imposta 2021. Nello specifico, sono adesso a disposizione di contribuenti e intermediari i contenuti di:

  • Dichiarazione Iva 2022:
  • Modello 730/2022:
  • Modello 770/2022;
  • Certificazione Unica 2022.

È il caso di precisare che non si tratta ancora dei modelli ufficiali, che saranno con ogni probabilità pubblicati nelle prime settimane del 2022. Tuttavia, dalla loro consultazione emergono le diverse novità introdotte per adeguare i modelli ad una normativa fiscale in costante evoluzione.

Scopri dunque in anteprima i contenuti di modelli e istruzioni delle dichiarazioni 2022 (anno d’imposta 2021). Scarica le bozze in formato pdf pubblicate dell’Agenzia delle Entrate.

Leggi di più: Aliquote IRPEF 2022: nuovi scaglioni e nuove detrazioni

Dichiarativi 2022: scopri le novità e scarica le bozze di modelli e istruzioni

Dichiarazione Iva 2022

Diverse le novità presenti nel Modello Iva 2022, come:

  • le percentuali di compensazione applicate dagli agricoltori nell’ambito del regime speciale loro riservato;
  • le operazioni riguardanti beni e servizi necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • le nuove regole per l’applicazione dell’Iva nell’e-commerce.

SCARICA AI SEGUENTI LINK LE BOZZE DEL MODELLO E DELLE ISTRUZIONI

Modello 730/2022

Tra le novità presenti nel modello 730/2022 troviamo:

  • gli aumenti, pari a 1.200 euro, del trattamento integrativo a favore dei lavoratori dipendenti e assimilati con reddito complessivo fino a 28.000 euro e dell’ulteriore detrazione decrescente prevista per i redditi fino a 40.000 euro;
  • l’introduzione del “bonus musica”, ovvero la detrazione per l’iscrizione e l’abbonamento di bambini e ragazzi tra i 5 e 18 anni a scuole di musica, conservatori e cori, bande e scuole di musica riconosciute, che spetta per un importo fino a 1.000 euro se il reddito complessivo non supera i 36.000 euro;
  • la possibilità di fruire del Superbonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche, con l’aliquota maggiorata del 110% per le spese sostenute unitamente agli interventi Sismabonus ed Ecobonus;
  • il nuovo credito d’imposta per l’acquisto con Iva della prima casa, dedicato agli under 36 con un ISEE non superiore a 40.000 euro annui;
  • il credito d’imposta per l’installazione di sistemi di filtraggio e miglioramento qualitativo delle acque destinate al consumo umano (per spese fino ad un importo massimo di 1.000 euro).
dichiarativi 2022

SCARICA AI SEGUENTI LINK LE BOZZE DEL MODELLO E DELLE ISTRUZIONI

Leggi di più: Dichiarazione dei redditi 2021: come fare per consultarla

Modello 770/2022

Anche in questo caso il modello è aggiornato alla luce del nuovo trattamento integrativo.

Un’altra novità è poi l’”ID Arrangement, relativo al meccanismo transfrontaliero, rilasciato da un’Amministrazione centrale di uno Stato membro dell’Unione Europea.

Per l’inserimento dei versamenti effettuati nell’anno 2021, a seguito della rateizzazione prevista per contrastare l’emergenza Covid-19, restano attivi nei prospetti riepilogativi gli speciali codici Covid-19 introdotti per il 2021.

SCARICA AI SEGUENTI LINK LE BOZZE DEL MODELLO E DELLE ISTRUZIONI

Leggi di più: Prestazioni Occasionali 2022: nuovi obblighi e restrizioni

Certificazione Unica 2022

Nella CU 2022, che i sostituti d’imposta devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate e rilasciare ai singoli percipienti entro il termine unico del 16 marzo, trovano spazio anche:

  • l’aumento a 609,50 euro della riduzione dell’imposta a favore del personale dipendente del “comparto sicurezza”;
  • le nuove agevolazioni previste per il TFR in caso di cooperative costituite da lavoratori provenienti da aziende in difficoltà e per le prestazioni dei Fondi di solidarietà bilaterale del credito ordinario, cooperativo e della società Poste italiane Spa;
  • l’indicazione della liquidazione anticipata della Nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI).

SCARICA AI SEGUENTI LINK LE BOZZE DEL MODELLO E DELLE ISTRUZIONI

Leggi di più: Pagamenti POS 2022: sanzioni in arrivo per chi li rifiuta

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più