Versamenti del 20 Luglio omessi: si recupera con lo 0,8%

di Antonella Salzarulo
259 visualizzazioni
versamenti del 20 Luglio

Il Governo si impegna a presentare un emendamento al decreto Agosto. Chi non ha effettuato i versamenti del 20 Luglio potrà versare le imposte entro il 30 ottobre con la maggiorazione dello 0,8 %. Ma attenzione ai requisiti…

Questa mattina, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, si è svolto un incontro tra il viceministro dell’economia Antonio Misiani, i sottosegretari Maria Cecilia Guerra e Alessio Villarosa e una delegazione del Coordinamento dei sindacati dei commercialisti. L’incontro ha riaperto il confronto tra il MEF e i commercialisti sulle tematiche fiscali. Ha inoltre decretato la revoca dello sciopero previsto dal 14 al 22 Settembre, annullando così anche le manifestazioni di piazza previste per martedì 15. La revoca dello sciopero poggia su un punto fondamentale: la concessione di una moratoria per i versamenti omessi del 20 Luglio (o del 20 Agosto con la maggiorazione dello 0,4%).

Inoltre, i rappresentanti del MEF hanno espresso la piena disponibilità del Ministero ad intraprendere un dialogo sistematico con la categoria dei commercialisti in tema di riforma fiscale (di seguito le dichiarazioni rilasciate dal Ministro Gualtieri).

“I commercialisti hanno svolto un ruolo cruciale durante la pandemia, garantendo l’operatività degli strumenti di sostegno introdotti dal governo per l’emergenza Covid. Con i commercialisti vogliamo sviluppare un dialogo rafforzato, anche sul futuro della professione, coinvolgendo tutti i ministeri interessati. I temi di cui discutere sono tanti, dalla riforma fiscale alla semplificazione della normativa e degli adempimenti. Mi auguro che l’incontro di oggi ci permetta di superare le criticità di questa difficile fase e segnare l’avvio di un percorso di confronto costruttivo e costante.”

 Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri
Versamenti del 20 Luglio omessi (MEF)

Leggi di più: Rateizzazione delle imposte nel Decreto Agosto: ecco come funziona

Versamenti del 20 Luglio: chi può godere della moratoria

Ad oggi quindi, il Governo si impegna a presentare un emendamento al decreto Agosto, ora in esame da parte del Senato, per consentire una moratoria ai contribuenti che non hanno effettuato i versamenti previsti per il 20 Luglio. Tale concessione:

  • si rivolgerebbe ai contribuenti che hanno registrato, nel primo semestre del 2020, una riduzione del fatturato di almeno il 33%;
  • consentirebbe di effettuare il pagamento dei versamenti omessi del 20 Luglio entro il 30 Ottobre con la sola maggiorazione dello 0,8%.

Ma non è l’unica novità in ambito fiscale proposta con la conversione del Decreto Agosto. Tra le proposte sul tavolo del Governo ci sono:

  • la valutazione di un ulteriore spostamento della ripresa della riscossione coattiva*;
  • la proposta di sospensione dell’imputazione in conto economico degli ammortamenti di beni materiali e immateriali da parte delle imprese particolarmente colpite dagli effetti del Covid-19. E questo anche in ottica di problematiche legate all’accesso al credito.

* Ricordiamo che la notifica di nuove cartelle e i termini di versamento per quelle già consegnate prima dell’8 marzo sono congelati fino al 15 ottobre.

Leggi di più: Proroga secondo acconto 2020 nel decreto Agosto: ecco come funziona

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più