ISA 2022 e relative cause di esclusione

di Antonella Salzarulo
ISA 2022

Il legislatore ha previsto nuove cause di esclusione dall’applicazione degli ISA 2022 per l’anno 2021. Ecco i codici da utilizzare nel Modello Redditi 2022.

Anche per l’anno 2021 sono stati approvati con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate i modelli ISA 2022. In particolare, gli indici sintetici di affidabilità fiscale 2022 dovranno essere utilizzati dai contribuenti che nel corso del 2021 hanno esercitato (prevalentemente) una delle attività economiche soggette agli ISA, nel settore dell’agricoltura, delle manifatture, dei servizi, delle attività professionali e del commercio.

Leggi di più: Dichiarazione dei redditi 2022: come fare per consultarla

ISA 2022: cause generali di esclusione

Il Decreto Legislativo n. 50 del 24/04/2017 (convertito dalla Legge numero 96 del 21 giugno 2017) all’articolo 9-bis regola il funzionamento degli ISA. In linea generale, per il 2021, gli ISA non si applicano in caso di:

  • inizio dell’attività;
  • cessazione dell’attività;
  • non normale svolgimento dell’attività;
  • superamento del limite dei ricavi previsto.

Tuttavia, lo stesso articolo 9-bis del DL 50/2017 stabilisce che si possono prevedere, mediante decreto del MEF, ulteriori casi di esclusione dell’applicabilità degli ISA per determinate tipologie di contribuenti.

Leggi di più: Codici Ateco Gestione Separata 2022: l’elenco completo

I codici di esclusione

Se è facile individuare le prime due casistiche che determinano l’esclusione dell’applicazione degli ISA 2022 (l’inizio e la cessazione dell’attività economica), meno semplice è individuare tutte le altre. Ma vediamo nello specifico ciascuna casistica e il relativo codice da inserire nel modello ISA 2022.

Inizio dell’attività: codice 1

I contribuenti che hanno iniziato l’attività nel corso del 2021 sono esclusi dall’applicazione degli ISA 2022. Tuttavia bisogna sottolineare che, l‘Agenzia delle Entrate attraverso un interpello ha specificato che la causa di esclusione ISA relativa all’inizio dell’attività si applica al periodo di imposta in cui il contribuente ha aperto la partita IVA. Tale condizione quindi, prescinde dall’effettivo inizio dell’attività e dall’iscrizione in Camera di Commercio.

Cessazione dell’attività: codice 2

Alla stregua di quanto detto sopra, anche il contribuente che ha cessato la partita iva nel corso del 2021 non sarà tenuto alla presentazione del modello ISA 2022. Basterà quindi indicare il codice 2 nel modello ISA 2022.

Non normale svolgimento dell’attività: codice 4

Questa casistica è varia. In particolare, sono esclusi dall’applicazione degli indici sintetici di affidabilità 2022 e dovranno inserire il codice 4 nel modello ISA quei contribuenti che nel 2021:

  • sono in stato di liquidazione ordinaria, di liquidazione coatta amministrativa, di fallimento;
  • non hanno ancora iniziato l’attività prevista dall’oggetto sociale;
  • non hanno esercitato attività per ristrutturazione dei locali dell’azienda;
  • cedono in affitto l’azienda;
  • hanno sospeso l’attività aziendale rendendolo noto a terzi attraverso comunicazione in CCIAA;
  • hanno modificato in corso d’anno l’attività esercitata, sempre che le due attività non siano ricomprese nel medesimo indice;
  • interrompono l’attività a causa di provvedimenti disciplinari (casistica rivolta ai professionisti);
  • hanno subito conseguenze da eventuali eventi sismici.
Emergenza sanitaria Covid-19

Per l’anno fiscale 2021 il legislatore ha previsto delle novità in tema di esclusione dagli ISA 2022 per motivi straordinari legati all’emergenza da covid-19, così come già era avvenuto nell’anno precedente. Sono infatti esclusi dall’applicazione degli ISA i contribuenti che:

  • hanno subito una diminuzione dei ricavi o dei compensi di almeno il 33% nell’anno fiscale 2021 rispetto all’anno fiscale 2019: causa di esclusione q (modello ISA) – codice di esclusione 15 (modello Redditi);
  • hanno “aperto la partita” dal giorno 1 gennaio 2019 in poi: causa di esclusione r (modello ISA) – codice di esclusione 16 (modello Redditi);
  • esercitano “in maniera prevalente” una delle attività individuate dai codici ateco* elencati nella Tabella 2 in allegato alla parte generale delle istruzioni del modello ISA 2022: causa di esclusione s (modello ISA) – codice di esclusione 17 (modello Redditi).

*I codici ateco individuati sono quelli delle attività che più hanno subito gli effetti delle misure contenitive in fase di emergenza da covid-19.

Multiattività (codice 7) e superamento limite di ricavi o compensi (codice 3)

Sono altresì escluse dall’applicazione degli ISA le imprese che esercitano più attività che non rientrano tutte nel medesimo ISA (codice di esclusione 7) e, contestualmente, l’ammontare dei ricavi o dei compensi delle attività che non rientrano nel modello ISA dell’attività prevalente supera il 30 per cento del totale dei ricavi o dei compensi dell’impresa.

Inoltre è espressamente previsto che i contribuenti che superano un determinato limite di ricavi o di compensi (codice 3) non siano sottoposti all’obbligo di compilazione e trasmissione del modello ISA. Tale limite di ricavi è individuato a 5.164.569 di euro.

Contribuenti in regime forfettario

I contribuenti in regime forfettario non sono tenuti all’invio del Modello ISA 2022. Questo perché, per dichiarare i propri redditi, tali contribuenti compilano il quadro LM del Modello Redditi PF 2022 che non prevede la compilazione del modello ISA in nessun caso.

Leggi di più: Elenco completo dei Codici Ateco 2022

Articoli Correlati

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più